AEEG: NUOVE REGOLE PER PROMUOVERE RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA

20-settembre-2010 EnergyManager.net

Nuovo pacchetto di regole emanato dall’AEEG per facilitare le rinnovabili

Promuovere l’integrazione della produzione da fonti rinnovabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico e nel mercato, semplificando e  rendendo più snelle alcune procedure. E’ questo l’obiettivo di un ‘pacchetto’ di nuovi provvedimenti dell’Autorità (delibere ARG/elt 125 e ARG/elt 112/10). Tra le novità di maggior rilievo,  la creazione di un vero e proprio “pannello di controllo”grazie al quale tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione di un progetto – distributori,  GSE, richiedente la connessione/produttore, Terna – potranno monitorarne lo stato di avanzamento e individuare gli interventi di propria competenza in tempo reale e nella massima trasparenza.

AEEG servizio consumatori

L’Autorità ha anche introdotto nuove regole per evitare l’occupazione della capacità di trasporto sulla rete, nei casi in cui all’accettazione del preventivo non faccia seguito la concreta realizzazione dell’impianto, ostacolando lo sviluppo del sistema elettrico soprattutto nelle zone in cui la capacità di trasporto richiesta è superiore a quella disponibile sulla rete. Tali regole si applicheranno solo per gli impianti che dovranno essere connessi nelle aree critiche o alle linee critiche, anche nel caso di iter per la connessione già in corso. Sul fronte delle connessioni sono state definite procedure più puntuali per rafforzare il coordinamento tra gestori di rete, indispensabile soprattutto nelle zone in cui le reti sono sature.

Terna e le imprese distributrici con almeno 100.000 clienti, dovranno anche rendere disponibile un ‘atlante’ della propria rete o delle proprie cabine primarie con evidenziate le aree e le linee prossime alla saturazione. L’Autorità ha poi introdotto nuove procedure per consentire il pagamento dell’energia elettrica destinata al GSE nell’ambito delritiro dedicato o dello scambio sul posto, fin dal primo giorno di funzionamento dell’impianto, in modo da risolvere le criticità individuate. Nel ‘pacchetto’ di misure a sostegno delle fonti rinnovabili vi è anche la delibera ARG/elt 112/10 che  promuove l’integrazione della produzione da impianti eolici nel sistema elettrico e nel mercato, consentendo una più efficiente gestione della rete e minori costi per i clienti finali. Il provvedimento introduce un indicatore del grado di affidabilità dell’utente del dispacciamento (indice IA), relativo alla remunerazione della mancata produzione da impianti eolici a seguito di eventuali richieste di riduzione della produzione da parte di Terna per garantire la sicurezza del sistema elettrico. Tale remunerazione, a partire dal prossimo mese di novembre, sarà correlata all’efficacia dell’interazione degli impianti eolici con il sistema elettrico, in modo da accelerarne l’integrazione e di promuovere una più efficiente gestione della rete da parte di Terna.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Normative. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...