Cancun; Prestigiacomo, da qui riparte negoziato

11-dicembre-2010    ANSA

Per il ministro l’accordo è stato un successo, soddisfatta la Commissione Ue

Cancun “é stato sicuramente un successo. Da qui riparte il negoziato. Entro il 2015 bisognerà comunque trovare la strada per andare avanti”, dopo la scadenza del Protocollo di Kyoto. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, al termine della 16/a Conferenza Onu sul clima che si è conclusa a Cancun, in Messico, dopo 12 giorni e mezzo di negoziati. “E’ stato approvato il meccanismo finanziario, un fondo verde, anche se non quantificato, un piano a favore delle foreste, e uno sul trasferimento di tecnologie che apre a grandi opportunità”, ha sintetizzato Prestigiacomo. “Da qui ricomincia un cammino che non sarà semplice”, ha proseguito il ministro sottolineando il “trionfo” della presidente della Conferenza, la messicana Patricia Espinosa, “che è riuscita a tessere un clima di fiducia tra le parti”. 

Soddisfatta anche la lla Commissione Ue sull’accordo raggiunto alla conferenza di Cancun sui cambiamenti climatici: si tratta, rileva, di un importante passo in avanti, con la consapevolezza che resta ancora molta strada da fare. In una nota diffusa a Bruxelles, il presidente della Commissione Ue José Manuel Durao Barroso si congratula con la presidenza messicana, rilevando che l’accordo “é un importante passo in avanti verso un’intesa globale vincolante”. La commissaria Ue al clima Connie Hedegaard sottolinea che a Cancun é stato fatto “il passo successivo” rispetto a Copenaghen, con una cornice internazionale più forte di nuove istituzioni e nuovi fondi. La Hedegaard si compiace anche del fatto che la Ue “é riuscita a parlare con una voce sola”, ma al tempo stesso rileva che “i difficili negoziati di Cancun mostrano che la strada verso un accordo globale vincolante è ancora lunga e piena di ostacoli”. La Ue, che si è già data obiettivi vincolante per la riduzione delle emissioni di C02 entro il 2020, ribadisce che continuerà a fare la propria parte nella lotta al riscaldamento del pianeta anche sul medio e lungo termine. In particolare, la prossima primavera la Commissione Ue presenterà una strategia per completare la transizione verso un’economia verde, a basso tasso di carbonio, entro il 2050.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente naturale, Congressi - Dibattiti e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...