Seguito Cronaca FUSIONE FREDDA Rossi-Focardi

14-gennaio-2011  Bologna

16.25 – Il reattore è in funzione e sta producendo calore! Ora i dati dell’esperimento vengono mostrati in tempo reale da un videoproiettore.

16.30 – Il cameramen della RAI sta effettuando riprese del reattore in funzione all’interno della stanza. C’è moltissima eccitazione tra i presenti. Immagino che tra poco torneranno fuori a parlare Focardi, Rossi e Levi.

16.40 – Sono riuscito a dare un’occhiata all’interno della stanza, la porta adesso è aperta. L’apparecchiatura è quella della foto che ho inserito un paio di giorni fa sul blog. In attesa che vengano date spiegazioni, approfitto per sottolineare una precisazione fatta dal Prof. Levi prima nel corso della sua presentazione. I ricercatori dell’Università sono entrati in gioco per verificare che l’apparecchiatura funzioni, produca cioè effettivamente quantità interessanti di energia tramite fusione fredda e non altro. E naturalmente che non si tratti di una bufala! Ancora non c’è una vera e propria teoria fisica in grado di spiegare punto per punto il fenomeno della fusione fredda. E soprattutto, il reattore è coperto da brevetto industriale: non è riproducibile da chiunque sulla base della generica conoscenza del principio della fusone fredda.

16.45 – Sono entrato nella stanza! L’ing. Rossi e il Prof. Levi stanno spiegano l’esperimento a gruppi di 6 persone per volta.

16.55 – In questo momento la temperatura dell’acqua (vapore) in uscita dal reattore è arrivata a 101,3°C e direi che si mantiene costante.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fusione Nucleare Fredda, Nuove Energie Primarie, Ricerca - nuove tecnologie, Ricerca scientifica, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Seguito Cronaca FUSIONE FREDDA Rossi-Focardi

  1. LucioMartini ha detto:

    Speriamoche sia giunto il momento nel quale si possa ripopmpare il petrolio nel sottosuolo.

  2. Pingback: Fusione fredda: dimostrazione a bologna il 14/1/2011; in produzione entro l'anno

  3. salvatore bardi ha detto:

    Bisogna rompere il muro di silenzio che circonda queste notizie. La gente deve sapere che è possibile fare a meno di petrolio e centrali atomiche.

  4. Vladimiro Lidak ha detto:

    Siete sulla strada giusta. Quel signore che ha detto che il tipo di reazione che è stata riscontrata è possibile con altri elementi (metalli) ha ragione. Quando avremo interpretato a fondo quello che succede nel reattore Rossi-Focardi sarà stato fatto un immenso passo avanti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...